Archive: marzo, 2011

Vecchia scuola: leggendario liceo

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese “Tristo è quel discepolo che non sopravanza il maestro”, uno dei tanti originali e saggi aforismi di Leonardo, mi sembra avere più il sapore di un’esortazione agli allievi a far meglio che della constatazione di una circostanza che in realtà assai di rado si verificava anche. Comunque sia, io definisco due [...]

Read more

Vecchia scuola: mitico ginnasio

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese Le novità annunciate da Berlinguer in materia di elevazione dell’obbligo scolastico a sedici anni, poi a diciotto e (perché no?) a ventuno, non riescono a sgomentarci più di tanto. Ormai siamo abituati e rassegnati all’idea di avere una scuola di qualità scadente, livellatrice di valori, parcheggio di giovani aspiranti alla disoccupazione [...]

Read more

Vecchia scuola: le medie

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese Alcuni anni fa, trovando una foto in un album, la feci ingrandire, la incorniciai e l’appesi ad una parete del mio studio. Ogni tanto me la contemplo, nel cortile dell’istituto, naturalmente in bianco e nero, sullo sfondo la lapide alla memoria degli studenti caduti nella prima guerra mondiale, al centro la [...]

Read more

Vecchia scuola: le elementari

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese È una mattina d’autunno, siamo seduti nei banchi Kuntz, il maestro dietro la grande cattedra poggiata su una pedana, dal dettato passa alla geografia: “Oggi parleremo delle Alpi”. Detto ciò, servendosi di un’apposita bacchetta, ce le fa vedere sulla carta geografica dell’Italia, accompagnando della riga con il corpo che si curva [...]

Read more

ALBERTO BENEDUCE il geniale economista del Ventennio

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese Alberto De Stefani, il famoso economista di scuola liberalista, il 10 maggio 1932 in un articolo e, poco dopo, in un libro dal titolo significativo “La resa del liberalismo economico”, riconobbe il fallimento della propria filosofia. Lo sviluppo dei trust e dei consorzi sostenuti dallo stato non sembrava un prodotto temporaneo [...]

Read more

Francesco Daniele un erudito versatile ed illuminato

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese             Due secoli fa, all’indomani della pubblicazione della silloge numismatica di Francesco Daniele dal titolo “Monete antiche di Capua” (Napoli 1802), giudicata dal critico Armando Lodolini “un’edizione di puro sapere danieliano, elegantissima”, la cui gestazione era risalita ad un periodo assai travagliato non solo per l’intellettualità [...]

Read more

TERRA DI LAVORO Il territorio ed il nome nella storia

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese Il nome di questa nobile ed antica provincia evoca immediatamente il concetto della profusione di energie intellettuali e manuali, che potenziarono le doti naturali di una terra fertile, amena ed ideale per l’insediamento umano sin da tempi remotissimi. La storia e la leggenda si sono fuse, dando vita ad un binomio [...]

Read more

BERNARDO TANUCCI tra storia e storiografia

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese Sarebbe veramente difficile immaginare il regno di Napoli al tempo di Carlo di Borbone, senza il ministro Bernardo Tanucci e la sua vasta, lunga, incisiva, coerente azione svolta in tutti i campi del governo. Il giovane re, benché intuitivo, geniale, equilibrato e saldo di personalità, trovò in Tanucci non solo un [...]

Read more

La soppressione della provincia di Caserta Il provvedimento fascista rimane ancora inspiegabile

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese Il 26 maggio 1927 Benito Mussolini pronunciò alla Camera dei Deputati uno dei discorsi più significativi per il consolidamento del regime, passato alla storia come il discorso dell’Ascensione. Dopo aver proclamato l’istituzione di diciassette nuove provincie (Aosta, Bolzano, Brindisi, Castrogiovanni – od. Enna, nda – Frosinone, Gorizia, Matera, Nuoro, Pescara, Pistoia, [...]

Read more

Gli ozi di Annibale, una leggenda da sfatare

Posted on 03/26/11 by alberto

di Alberto Perconte Licatese “Ad Annibale vennero meno i mezzi, non il genio. La guerra è una fornace che arde senza riposo, se manca l’alimento è il crollo. Vibio Virrio, il promotore della defezione, ed altri ventisette senatori suoi seguaci si diedero la morte col veleno e Taurea Vibellio si trafisse davanti agli occhi del [...]

Read more
Page 2 of 41234